Anche oggi AOI su Sky ha riaffermato pubblicamente il sostegno alle Ong dei salvataggi di vite umane in mare e ha ribadito la priorità del dialogo tra Governo e società civile. Posizionamento chiaro sulla vicenda porti: non si possono allontanare gli sbarchi umanitari dal canale di Sicilia, mettendo a rischio la sostenibilità per i salvataggi immediati.

Solo oggi si parla di oltre settemila disperati in mare. Il Presidente del Consiglio Gentiloni dice no alla distinzione netta tra migranti economici e rifugiati. Il sottosegretario Migliore in diretta su Sky dice chiaramente che urge il superamento immediato della Bossi-Fini.

Al Governo AOI chiede di rispondere alle richieste di incontro di Forum Terzo Settore, AOI, CINI, Link 2007, Concord Italia e Tavolo Asilo. Andiamo oltre il tavolo per il Codice Etico delle Ong del salvataggio in mare: serve un Tavolo comune Enti Locali, Regioni, società civile attiva nell’aiuto umanitario, nell’accoglienza e nella cooperazione internazionale con i ministeri e la presidenza del Consiglio. È l’ora, noi ci siamo.

Tagged with: