Nelle settimane scorse abbiamo partecipato al processo di discussione avviato in ambito società civile per creare uno “spazio di convergenza” per realizzare iniziative in occasione dell’incontro dei capi di stato europei per il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma.

L’esigenza è nata dalla volontà di dare voce e visibilità ad ampie realtà della società civile che pur nella diversità di analisi, proposte e soluzioni sui i temi europei hanno trovato un terreno comune nella condivisione di una prospettiva che metta l’Europa al centro e consideri questa dimensione l’unico scenario possibile per il nostro futuro. Il tratto che comune è quello di considerarsi “radicalmente europeisti”, convinti che populismi di varia natura e tentazioni di ritorno ad una dimensione nazionalista o sovranista sia una risposta profondamente sbagliata di fronte alla drammatica crisi, politica, economico sociale del nostro continente. Come AOI abbiamo dato la nostra adesione alla Coalizione.

A seguito di questo percorso si è costituita una Coalizione ampia e diversificata (movimenti federalisti, sindacati, grandi associazioni come ARCI e ACLI, LIBERA CINI, LINK, sindacati, movimenti ambientalisti, centri sociali, ecc.) che si è chiamata  “La nostra Europa/Our Europe”.
La Coalizione si propone di realizzare nei giorni precedenti l’incontro dei capi di stato a Roma una serie di iniziative su vari temi (immigrazione, ambiente, temi sociali e del lavoro, genere ecc.) che si svolgeranno principalmente presso l’Università La Sapienza e che confluiranno in un momento di corteo/manifestazione che si svolgerà la mattina di sabato 25 marzo e partirà alle ore 11.00 da Piazza Vittorio e raggiungerà il Colosseo (preciso che si tratta di una manifestazione e di un percorso già autorizzato dalla questura di Roma).

Tutte le informazioni sulle varie attività che sono in corso di definizione sono disponibili da qualche giorno sul sito www.lanostraeuropa.org/ la pagina facebook http://www.lanostraeuropa.org/ e l’account twitter @LanostraEuropa hashtag #nostraeuropa #oureurope

Come piattaforma CONCORD Italia abbiamo dato la nostra adesione alla Coalizione e assieme ad altre associazioni, abbiamo avviato l’organizzazione di una iniziativa all’Università di Roma venerdì 24 sui temi della migrazione. Su nostro input anche la confederazione Concord Europa ha deciso di aderire all’appello della Coalizione “La nostra Europa”.

Questo il programma dell’iniziativa

I migranti e l’Europa

Università La Sapienza, Facoltà di matematica, Aula II

Promosso da Arci, Legambiente, Concord, Baobab, Forum Italo – tunisino, Verdi Europei

Coordinano Sara Prestianni (Arci) e Vittorio Cogliati Dezza (Legambiente)

ore 18,15 – 18,50 – prima sessione
Migrazioni tra bisogni e diritti visti dalle due sponde del Mediterraneo
Intervengono

  • Fabio Marcelli , Dirigente di Ricerca- Istituto Studi Giuridici internazionali del CNR
  • Ska Keller, Copresidente Gruppo dei Verdi Alleanza Libera Europea al PE,
  • Messaoud Romdhani, Forum Tunisino dei Diritti Economici e Sociali, membro del Comitato Esecutivo della Rete Euromed per i Diritti Umani,

ore 18,50 – 19,30 – seconda sessione
Dalle esperienze sul campo indicazioni e buone pratiche per le politiche migratorie
intervengono

  • Baobab Experience – L’accoglienza nella città di Roma
  • esponente ANCI –  Il ruolo dei territori e dei comuni nell’accoglienza: il sistema SPRAR
  • Mimmo Lucano, sindaco di Riace – L’accoglienza inclusiva in un piccolo comune
  • Il punto di vista di chi è accolto: il percorso di un migrante tra aspettative, delusioni, inciampi, opportunità.
  • Maurizio Zavaglia, presidente del Consiglio Comunale di Gioiosa Ionica (RC)

Queste storie dovrebbero far emergere le criticità (e quindi le modifiche legislative e organizzative necessarie) e le opportunità (in termini di ripopolamento, di nuove attività sul territorio a vantaggio della comunità ospitante, di rivitalizzazione di comunità invecchiate, ecc.) che una gestione illuminata può mettere in campo.

ore 19,30 – 20,15 – terza sessione
Cambiamo l’Europa cambiando le politiche sulle migrazioni la mobilità, lo sviluppo e la cooperazione

Intervengono
Maurice Claasens, Concord Europa/Senior Coordinator SOLIDAR
Gli organizzatori della marcia dell’accoglienza a Barcellona
Giulia De Ponte, Concord Italia e Amref
Andrea Costa, Baobab Experience
Domenico Rizzuti, Forum italo-tunisino

Segue discussione aperta su programma di azioni/campagne europee possibili per invertire la tendenza dell’attuale politica europea verso un nuovo diritto d’asilo europeo.